Archivio Categoria: IncontriFluttuanti

Il Sepolcro di Maria d’Ungheria a Napoli: fluttuazioni nello spazio angioino.

Se ci fosse una capitale dell’anima, a metà tra oriente e occidente, tra sensi e filosofia, tra onore e imbroglio, avrebbe sede qui. Nel mezzo della città si apre via Spaccanapoli, un rettilineo di più di un chilometro, stretto e vociante, che divide in due l’enorme agglomerato. È il cuore di questa babele della storia.

“Il cammino verso l’Indipendenza nelle raccolte dell’Accademia Polacca delle Scienze” : dalla Romagna uno sguardo verso Est.

“Si leva un canto dalla folla, e pare la voce stessa della Polonia: un dolore dignitoso di gente usa da secoli ad essere schiacciata e a risorgere. Di gente che viene uccisa sempre e che non muore mai. Quando la targa d’oro si riabbassa, suona una fanfara che ha note piene di passione disperata e […]

Anna Achmatova e Amedeo Modigliani : intimismo artistico italo-russo.

La vicinanza e le connessioni storiche e culturali tra Est Europa, Russia e Italia hanno dato e continueranno a dar vita a narrazioni infinite, a libri da infiniti capitoli. Fluttuando sulle Linee è nato proprio a partire da queste ricerche. Ma possono queste connessioni scivolare nell’intimismo, andare oltre le pagine della storia ufficiale, scivolare verso […]